Official internet pharmacy in Sydney where you can buy propecia australia online. Para compra priligy puede ser visto como un desafío. Aumenta Smomenta, y todos los que se poco a poco abrumado, como es lógico, cada vez más hombres están diagnosticados con disfunción eréctil.

Microsoft word - 31000004.doc

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO :
MODIFICA ART. 9 DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER L'APPLICAZIONE DELLA TASSA
PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI.
L’anno duemiladieci, addì uno, del mese di marzo, alle ore 15 e minuti 15, nella sala delle adunanze
consiliari , convocato dal Sindaco mediante avvisi scritti e recapitati a norma di legge, si è riunito in sessione
STRAORDINARIA ed in seduta PUBBLICA di PRIMA CONVOCAZIONE, il Consiglio Comunale
Sono presenti i Signori:
Cognome e Nome
SILVESTRI ATTILIO LIONELLO
RODIGARI GIAMPIERO
ZINI NARCISO
BORMOLINI DAMIANO
GALLI RUDI
BORMOLINI GIAN VITTORIO
BORMOLINI MARA
GALLI STEFANO NICOLA
SERTORIO GIAN LUCA
GALLI LORENZO
BORMOLINI OLIVIERO
ZINI ERMANNO GIUSEPPE
GALLI FRANCESCO
CASTELLANI LINO
SILVESTRI MARIA BARBARA
GALLI MATTEO
BORMOLINI BERNARDO

Assiste all'adunanza il Segretario Generale Signor DOTT.SSA BESSEGHINI STEFANIA il quale
provvede alla redazione del presente verbale.
Essendo legale il numero degli intervenuti, il Signor SILVESTRI ATTILIO LIONELLO nella sua qualità
di SINDACO assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto suindicato.
Deliberazione Consiglio Comunale n. 4 del 01.03.2010
OGGETTO: MODIFICA ART. 9 DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER L’APPLICAZIONE
DELLA TASSA PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI .
IL CONSIGLIO COMUNALE

Si dà atto che durante la trattazione del punto 2 all’ordine del giorno, è entrato in sala consiliare il
Consigliere Comunale Galli Francesco, assente al momento dell’appello.
RICHIAMATO l’art. 52 del D. Lgs.15.12.1997, nr. 446, con il quale è data facoltà ai Comuni di
disciplinare con regolamento le proprie entrate, anche tributarie, per la parte non riservata da detto articolo alla legge statale;
VISTO il vigente regolamento comunale per l’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti
solidi urbani interni, come da ultimo approvato con propria precedente deliberazione n. 2 del
26.02.1996 e successive modifiche e integrazioni;
la legge n. 212 del 27.07.2000 in tema di “Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente”;
VISTA la deliberazione della Giunta Comunale n. 20 del 03.02.2010, con la quale si approvano le
tariffe della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani per l’anno 2010;
VISTO
l’art. 52 – comma 1 – del D. Lgs. 446 del 15.12.1997 che stabilisce che l’approvazione dei
regolamenti comunali debba avvenire non oltre il termine per l’approvazione del bilancio di previsione;
VISTO il Decreto del Ministero dell’Interno del 17.12.2009 che proroga il termine per l’approvazione
del bilancio di previsione 2010, al 30.04.2010;
ATTESO che attualmente gli immobili di natura abitativa, non ristrutturati ed utilizzati esclusivamente
nel periodo estivo (tee), siti fuori dal perimetro di raccolta sono assoggettati a tassa annuale corrispondente al 30% degli immobili di pari natura siti nel centro abitato;
RILEVATO che in rapporto alla precipua effettiva stagionalità del particolare utilizzo ed alla ridotta
attitudine alla produzione di rifiuti, alle unità immobiliari di natura abitativa, non ristrutturate ed utilizzate esclusivamente nel periodo estivo (tee), site fuori dal perimetro di raccolta, debba essere riconosciuta una tariffa ridotta, corrispondente al 30% degli immobili di pari natura siti nel centro abitato, rapportata ai mesi di effettivo possibile utilizzo estivo ( 4 mesi);
RITENUTO opportuno, pertanto, procedere alla modifica dell’art. 9 del vigente Regolamento Comunale,
mediante l’aggiunta al comma 2 del seguente periodo b): b) unità immobiliari di natura abitativa, non ristrutturate ed utilizzate esclusivamente nel
periodo estivo (tee), site fuori dal perimetro di raccolta: 30% degli immobili di pari natura
siti nel centro abitato, rapportata ai mesi di effettivo possibile utilizzo estivo (4 mesi).


PRESO ATTO che la Commissione Consiliare Permanente ha rilasciato formale parere conservato agli atti;
ACQUISITO il parere favorevole di regolarità tecnica del Responsabile del Servizio Tributi, quale
riportato in allegato ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 267/2000; Illustra il Sindaco Silvestri Attilio Lionello.
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Qui, già durante l’estate scorsa, ma anche prima, sono arrivate
osservazioni da privati cittadini proprietari di Tee non strutturate, quindi ancora allo stato di 50 anni fa, le
utilizzano raramente, solamente in alcuni mesi d’estate e hanno chiesto una riduzione della tassa rifiuti
perché di fatto non vengono prodotti. Allora si proponeva, rispetto a quella attuale, una modifica, quindi di
aggiungere il punto b) all’articolo 9 al comma 2, che recita: unità immobiliari di natura abitativa, non
ristrutturate ed utilizzate esclusivamente nel periodo estivo (tee), site fuori dal perimetro di raccolta: 30%
degli immobili di pari natura siti nel centro abitato, rapportata, a questo punto questa è la novità, ai mesi di
effettivo possibile utilizzo estivo, che sono stati quantificati in 4 mesi” In Commissione pre – consiliare era
stato chiesto da Franz quanto comportasse questa modifica e dall’Ufficio ci è arrivata una stima che
attualmente quell’entrata di gettito corrisponde a circa € 500,00. Con questa modifica andrebbe a ridursi a €
170,00, quindi con una differenza di € 330,00.
Quindi propongo la modifica dell’articolo 2, come ho appena detto”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Per quelle ristrutturate invece?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Quelle ristrutturate pagano, allora se sono fuori dalla raccolta il 30% in
meno, però pagano tutto l’anno. Baite ristrutturate che vengono utilizzate, ristrutturate a quando fanno le
verifiche, Franco periodicamente fa delle verifiche, se viene ristrutturata una baita e iniziano a utilizzarla
quella chiaramente va .”
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Quindi da adesso in avanti?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “No, ha già fatto verifiche due anni fa, l’anno scorso”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Quindi se uno ha la baita ristrutturata, ma non la utilizza?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Paga comunque, se non è ristrutturata e la utilizza, paga il 30% in
meno rispetto al fabbricato”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “E se la utilizza, paga invece tariffa piena?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Se non è ristrutturata paga il 30% riferito ai 4 mesi, se è ristrutturata e
la utilizza solo saltuariamente comunque paga il 30% sempre”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Per tutto l’anno”.
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Si”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Anche se non la utilizza?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Anche se non la utilizza. Perché il fatto che l’abbia ristrutturata si pone
poi, uno si chiede come fai a controllare quanto la usano, quanto non la usano, quelle effettivamente non
ristrutturate, vengono utilizzate solo al mese di agosto, luglio agosto, settembre, ho letto adesso l’entità, è
veramente bassa insomma”.
Il Consigliere Comunale Silvestri Maria Barbara: “Diciamo che può essere un criterio per chiaramente
indurlo, perché è vero che le baite sono utilizzate meno”.
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Ma anche quelle usate, sono sempre fuori dalla rete”.
Il Consigliere Comunale Silvestri Maria Barbara: “Forse la cosa più, già sostenuta e già detta in altre sedi,
sarebbe quella di puntare a pagare in base al consumo o per lo meno un criterio di superficie”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “E da questo punto di vista? Si è fatto qualche studio, si sta
facendo qualcosa?”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “No, per adesso no”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Cioè anche la raccolta differenziata rimane lì .”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Quel valore .”
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Non viene preso in considerazione, nessuna modalità di .”
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Si sta guardando alcune altre opportunità, ma ad oggi devo essere
sincero, non è stato fatto”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Perché in effetti c’è una situazione in paese dove i punti di
raccolta, i bidoni, sono veramente un disastro, a parte quello che ha documentato il Savio fotograficamente
eccetera sul suo Tequin, la situazione la si può vedere lungo la strada tutti i giorni, sia i bidoni della
differenziata che i bidoni della r.s.u. sono veramente brutti da vedere, sempre pieni, sempre con cose intorno,
cioè una qualche soluzione alternativa bisogna trovarla. Una volta c’era la proposta di fare delle baracche che
contenessero questi . delle casette, Le Nasse dei rut famose”.
Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Le abbiamo fatto, ma hai visto quella là all’incrocio, quella giù al
campo sportivo, dipende sempre da chi conferisce e come conferisce purtroppo”.
Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Però se uno conferisce e non c’è più posto nel bidone, lo mette
fuori e rimane fuori per due/tre giorni, questo è anche un problema no? Stiamo producendo troppi rifiuti,
questo è indubbio, ma questo a livello di collettività mondiale, se vogliamo, trovare o cercare di ritrovare una qualche soluzione per migliorare questa situazione va fatto, qualche tentativo va fatto in questo senso; qualche tempo fa per esempio avevamo fatto, una tra le tante proposte, quella di dire “cerchiamo di remunerare o ricompensare la differenziata in modo che gli venga scalata dalla r.s.u., però nessun passaggio è stato fatto in questo senso. Ci sono delle modalità di raccolta proprio per la differenziata con delle isole itineranti. Se niente si vuole fare, allora è un altro discorso”. Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Su quello effettivamente una verifica di poter pesare almeno quello che veniva portato dai negozianti, ad esempio cartoni ingombranti di un certo tipo, su quello avevamo fatto una verifica, adesso non so se ci sono novità sulla possibilità di “. L’Assessore Galli Rudy: “Il problema principale è stato il fatto che è stato bloccato il passaggio del cambiamento delle tariffe, ossia chi era tassa doveva restare tassa, chi era tariffa doveva restare tariffa e la normativa non prevedeva più il passaggio da uno all’altro e questo diventa un pochino più complicato, il fatto di poter quantificare il quanto rendere, anche perché sarebbe possibile, ma solo effettuandolo con il carico e lo scarico di registri di rifiuti, sarebbe una procedura un po’ complicata. L’unica speranza è che magari la normativa si modifichi un po’, altrimenti per poter diciamo riconoscere il tot, tutti quelli che conferiscono, dovrebbero conferire con un registro di rifiuti, quindi diventa un pochino .” Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Ma se il registro, che non deve essere fisicamente un registro, fosse la carta famosa, la carta di credito comunale”. L’Assessore Galli Rudy: “No, il registro è previsto dalla normativa che c’è adesso sullo smaltimento e recupero dei rifiuti, non è un registro qualunque”. Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “E’ un registro per la speciale, non per la raccolta differenziata”. L’Assessore Galli Rudy: “Guarda che con l’ultima normativa, tutti i rifiuti sono praticamente speciali dal momento che tu lo conferisci; anche il cartone è classificato tra i rifiuti speciali”. Il Consigliere Comunale Galli Francesco: “In questi giorni comunque la polemica dove le macerie sono considerate dei rifiuti, quindi di sicuro a breve interverranno delle modifiche”. L’Assessore Galli Rudy: “Delle modifiche, ma per intanto.” Il Consigliere Comunale Galli Francesco: “Noi dobbiamo riflettere sulla modalità proprio del conferimento della raccolta, veramente andate dove volete, i bidoni disseminati alla carlona come li abbiamo noi, ormai non ci sono più. Dobbiamo studiare degli interventi radicali finalizzati proprio a rendere meno impattanti anche questi bidoni che hanno ormai svolto la loro funzione, ne abbiamo molto spesso in sovrannumero, perché tutti lo vogliono più comodo eccetera, adesso ci sono comunque problemi di spazi, credo che rispetto a 15-20 anni fa è più facile dire a chiunque “ti fai 50 metri però ti facciamo la piazzola ordinata eccetera piuttosto che avere davanti casa, come un po’ di tempo fa, tutti volevano avere . va proprio rivisto, certo da qualche parte andrà fatto Rudy. Così come è il paese, è una delle cose più brutte che oggi si possono vedere, quindi siamo in argomento e vogliamo stimolare un intervento finalizzato proprio a trovare delle soluzioni più confacenti per una situazione turistica quale siamo, i tempi direi sono maturi, quindi si cominci a pensare in quell’ottica, contestualmente ci saranno da apporre anche delle modifiche sulla raccolta, sulle modalità, ma la cosa più importante in questo momento, è partire con l’idea di dire “i cassonetti così come sono, vanno tolti il più possibile, vanno nascosti, naturalmente tenendo conto che l’accessibilità deve essere chiaramente possibile per il carico e scarico, ma tiriamoli via dalla strada insomma e riduciamone il numero”. Il Consigliere Comunale Castellani Lino: “Per tornare al punto, quando parli di € 500,00, è il gettito complessivo per tutti i fabbricati?” Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Di quelli che vengono denunciati come Tee non ristrutturate, si è intorno ai mille metri. Il gettito attuale previsto è sui e 500,00, 0,50. Infatti si rammenta che l’aliquota ordinaria per l’abitazione civile è 1,65/mq a tariffa piena, qui pagano il 30% di 1,650. Infatti dai 500 verrebbero ridotti a 170”. Il Consigliere Comunale Galli Francesco: “Andiamo avanti a spizzichi e bocconi. L’anno scorso abbiamo modificato i garage, giustamente dicendo che rifiuti non ne producono, adesso questo, per quello che dico dobbiamo radicalmente affrontare il problema sia per quanto riguarda la raccolta che la tassazione”. Il Sindaco Silvestri Attilio Lionello: “Sulla raccolta sono d’accordo. Passiamo alla votazione”. Con voti 14 favorevoli e 0 contrari, espressi in forma palese, essendo 14 i presenti dei quali 14 votanti e 0 astenuti; DELIBERA
MODIFICARE l’art. 9 – comma 2 - del vigente regolamento comunale per l’applicazione della tassa per lo
smaltimento dei rifiuti solidi urbani, mediante l’aggiunta al comma 2 del seguente periodo b) : b) unità immobiliari di natura abitativa, non ristrutturate ed utilizzate esclusivamente nel
periodo estivo (tee), site fuori dal perimetro di raccolta: 30% degli immobili di pari natura
siti nel centro abitato, rapportata ai mesi di effettivo possibile utilizzo estivo (4 mesi).

DARE ATTO che la presente modifica regolamentare entrerà in vigore con decorrenza 01.01.2010;
DIFFONDERE il presente atto tramite la pubblicazione sul sito internet comunale, ai sensi del vigente
regolamento per la pubblicazione delle deliberazioni di Consiglio e della Giunta, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 72 del 23.08.2006;
DICHIARARE
la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134 – comma 4 – del
D. Lgs. 267/2000, con voti 14 favorevoli e 0 contrari, essendo 14 i presenti dei quali 14 votanti e 0 astenuti, dovendo rispettare i previsti termini per l’approvazione dei documenti programmatici di cui agli artt.162 e segg. del T.U. IL PRESIDENTE
IL SEGRETARIO GENERALE
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

N°_______

203 ____ Registro pubblicazioni


Si certifica che copia della presente deliberazione viene pubblicata all’albo pretorio di questo comune in data
10/03/2010 per rimanervi affissa per 15 giorni consecutivi ai sensi dell’art.124 del D.Lgs. 267/2000.
F.to IL MESSO COMUNALE
IL SEGRETARIO GENERALE
CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'
La presente deliberazione diverrà esecutiva decorsi 10 giorni dalla pubblicazione ai sensi dell’art.134 comma 3 del D.Lgs. 267/2000. La presente deliberazione è stata dichiarata, a seguito di separata votazione, immediatamente eseguibile ai sensi dell’art.134 comma 4 del D.Lgs. 267/2000. IL SEGRETARIO GENERALE
E’ copia conforme all’originale per uso amministrativo. Livigno, lì _____________ IL SEGRETARIO GENERALE
=====================================================================

Source: http://www.progettolivigno.it/di-consiglio/4-05-03-2010-CC_2010_004.pdf

Www.thailaws.com

Regarding Exploitation of Patents on Drugs and Medical Supplies for Clopidogrel As part of Section 51 of the Thai Patent Act B.E. 2522 as amended by the Thai Patent Act no.2 B.E.2535 and no.3 B.E. 2542 affirms that in order to carry out any service for public consumption, ministry or bureau or department of the government may exercise the rights in any patent without the requirement of prior neg

438umb_laranne.qxd

Eur Arch Otorhinolaryngol (2002) 259 : 274–278 Jussi Laranne · Leo Keski-Nisula · Riitta Rautio · Markus Rautiainen · Mari Airaksinen OK-432 (Picibanil) therapy for lymphangiomas in childrenReceived: 20 July 2001 / Accepted: 26 October 2001 Abstract Lymphangiomas are benign, soft tumors that sent as soft, non-tender masses. Lymphangiomas maymost often affect the head and neck area, u

Copyright © 2010-2014 PDF pharmacy articles