Legitimate internet pharmacy in Sydney where you can buy Female Viagra online. Para compra priligy puede ser visto como un desafío. Aumenta Smomenta, y todos los que se poco a poco abrumado, como es lógico, cada vez más hombres están diagnosticados con disfunción eréctil.

Allegato x

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICINALI PER LE AZIENDE
SANITARIE DELL’AREA VASTA EMILIA NORD
Aggiornato al 19/01/2009
¾ Chiarimenti al 19/01/2009
Per i prodotti in asta elettronica, dove è prevista, successivamente al 30/01 una registrazione, un invito, etc così come descritto a pag 25 par. "Asta Elettronica", dobbiamo comunque inviare ora un'offerta economica in formato cartaceo…con lettera di Risposta
Come previsto dal Disciplinare di gara, saranno invitate alla successiva fase di asta elettronica le Ditte concorrenti che avranno presentato un’offerta valida nella precedente fase di gara tradizionale. La migliore offerta valida pervenuta nel corso della gara tradizionale sarà, infatti, considerata come base per l’asta elettronica. Il Disciplinare di gara, a pag. 9, recita: Tutta la documentazione contenuta nelle buste B La firma basta solo sulla prima pagina di ogni documento? Risposta
Come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 9, tutta la documentazione contenuta nelle Buste B deve essere firmata dal Legale Rappresentante della Ditta concorrente o persona munita di comprovati poteri di firma, la cui procura sia stata prodotta nella Busta “A” (in caso di R.T.I. si veda il paragrafo “Partecipazioni di RTI e Consorzi”): tale firma deve essere posta su tutte le pagine della documentazione tecnica. Nella cauzione provvisoria è necessario indicare il numero dei lotti? Risposta
Nella cauzione provvisoria è necessario identificare la gara/lotti per cui si presenta offerta e a favore dei quali è prestata la garanzia. 1) Nel caso di lotto completo (ad esempio n. 229) se si ha un solo dosaggio e quindi si può partecipare solo al lotto 229a oppure solo a 229b, è possibile partecipare lo 2) In quel caso la cauzione deve essere pagata per il lotto completo, anche se si 3) Premesso che non abbiamo nessun lotto previsto nell’asta elettronica, è necessario iscriversi sul sito Intercent-ER per partecipare alla gara in oggetto? Risposta
1) In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala che, come previsto dal Disciplinare di gara, per i Lotti composti, le Ditte concorrenti devono offrire tutte le formulazioni e dosaggi richiesti (ovvero tutti i medicinali contrassegnati con lettere - a, b, c,… - nella colonna “Sub Lotto” dell’Allegato 4 Elenco Medicinali che hanno lo stesso numero di Lotto). Quindi, nel caso da Voi citato, Lotto 229, sarà necessario offrire: Furosemide, soluzione iniettabile ev im 20mg/2ml e Furosemide, compresse 2) La cauzione provvisoria, quindi, fa riferimento all’intero importo del Lotto. 3) Le modalità e i termini per la registrazione al Sito www.intercent.it, come previsto dal Disciplinare di gara, saranno comunicate dall’Agenzia alle Ditte concorrenti ammesse a partecipare alla fase di asta elettronica in una fase successiva a quella di espletamento della gara tradizionale. Tale registrazione non è prevista per le Ditte concorrenti che non faranno offerta per i Lotti in asta. Con riferimento alla procedura in oggetto, con la presente richiediamo cortesemente di poter avere chiarimenti ed eventuali modifiche, quanto possibili, riguardo alcuni lotti di nostro interesse. I lotti e i chiarimenti a loro inerenti sono di seguito riportati: - Lotto 23 Ondasetrone:
in questo lotto la nostro Azienda può presentarsi con l’Ondansetron, in quanto è da poco uscito con il generico insieme ad altre aziende, essendo da poco scaduto il brevetto dello Zofran (della Glaxo). Il problema di tale lotto è che mette sublotti che presentano soluzioni iniettabili e compresse insieme, ed attualmente non ci sono aziende con i generici, come nel nostro caso, che hanno tutte e due le formulazioni. La richiesta che facciamo è quella di separare i due sublotti a e b e farne due lotti distinti, anche per favorire la più ampia competitività tra più aziende, con conseguente vantaggio economico per la Pubblica Amministrazione. - Lotto 109 Calcio Gluconato:
in tale lotto sono presenti più sublotti; per questo motivo la nostra azienda non potrebbe partecipare, in quanto ha solo il calcio gluconato (sublotto a); la richiesta è quella di dividere tale sublotto in modo da permetterci di partecipare. - Lotto 171 Fiale:
il lotto risulta, dal nostro punto di vista, anomalo, in quanto viene inserito un sublotto (c) che non è coerente con gli altri sublotti a, b, d; questo perché la maggiore parte delle aziende, compresa la nostra, hanno il Glucosio al 10%, 33% e il sodio cloruro da 2mEq/ml, ma non hanno la Lidocaina cloridrato o viceversa. Per cui la richiesta è quella di fare del - Lotto 172 Fiale:
la problematica legata a tale lotto è la stessa del 171: in questo sono inseriti dei sublotti che sarebbe preferibile separare, in particolare i sublotti a e b, in quanto sono poche le aziende che potrebbero partecipare a tale lotto, poiché non hanno o l’acqua per preparazione iniett. da 5ml o quella da 10ml. - Lotto 708 Propofol:
per quanto riguarda questo lotto, il problema è legato alla descrizione del sublotto ‘a’: “flacone da 20ml”, che la nostra Azienda ed altre Aziende hanno solo in fiala; se la descrizione restasse tale si limiterebbe la partecipazione a questo lotto a solo 1 o 2 aziende. Invece tutte le Aziende Farmaceutiche potrebbero presentarsi con il Propofol da 20ml in fiala in quanto si tratta di un volume monodose. Ci permettiamo di far notare che nell’ultima gara AVEN di farmaci non compariva la dicitura flacone o fiala per il 20ml, evitando così discriminazione tra le Aziende Farmaceutiche. Suggeriamo pertanto di correggere la descrizione del sublotto ‘a’ in “Flacone o Fiala da 20 ml”. Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala quanto segue: 1. il Lotto 23, Lotto composto e complesso comprendente i principi attivi Ondansetron
/ Granisetron, è stato progettato per ottenere entrambe le formulazioni richieste (orale e parenterale) a base dello stesso principio attivo (Ondansetron o Granisetron). A tal proposito si fa comunque rilevare che in commercio sono disponibili anche generici con entrambe le formulazioni. 2. per il Lotto 109 e per il Lotto 171, il raggruppamento in un unico lotto di prodotti
galenici diversi è dovuto essenzialmente alla necessità di semplificare il percorso gestionale di approvvigionamento da parte delle Aziende Sanitarie dell’AVEN (possibilità di poter raggruppare richieste di approvvigionamento per prodotti che in genere presentano importi bassi) nel rispetto del principio di concorrenza tra più Ditte produttrici. Questa condizione è assicurata dal fatto che molte delle Ditte che producono galenici sono in grado di rifornire i prodotti in elenco; 3. per il Lotto 708, allo scopo di garantire la massima concorrenza il medicinale
riferimento a), Propofol emulsione iniettabile 10mg/ml flacone 20ml è richiesto in Si fa presente inoltre che, nei limiti previsti dal Disciplinare di gara, è comunque ammessa la partecipazione di Imprese temporaneamente raggruppate (RTI) o raggruppande nonché In caso di prodotti con specifica richiesta di offerta di tutti i dosaggi (colonna Note Vs. all. 4), bisognerà proporre uno stesso prezzo offerto a U.M. o uno stesso sconto? Risposta
A maggiore chiarimento di quanto trasmesso via fax nella precedente risposta inviata da codesta amministrazione si fa presente che, per i medicinali con specifica richiesta di più formulazioni e dosaggi (colonna “forma farmaceutica e dosaggio” dell’Allegato 4 Elenco Medicinali e colonna “Note” dello stesso Allegato), laddove l’Unità di misura per la formulazione del prezzo (UM) è riferita a unità posologica (quali fl, fl-sir, cpr,.) il prezzo delle formulazioni e dosaggi ulteriori sarà determinato applicando la stessa percentuale di sconto ottenuta per la formulazione richiesta e offerta in gara. Laddove però l’Unità di misura per la formulazione del prezzo (UM) è riferita a: • unità volumetriche (L, ml…) • unità ponderale (mg, g, mcg.) • unità internazionali (UI) il prezzo offerto per tale unità di misura vale per tutti i dosaggi richiesti nel lotto, aventi medesima formulazione. In ogni caso il prezzo della/e formulazioni richieste nel lotto deve essere calcolato moltiplicando il prezzo offerto per UM per le quantità di UM previste nei Avendo esaminato l’elenco dei Farmaci, si rilevano “incongruenze” che se non corrette, possono aumentare il “rischio clinico terapeutico” e pertanto future contestazioni da parte Ci riferiamo in particolar modo ai Lotti 149 e 150 (*). Da molto tempo si privilegia la Colla di Fibrina per ragioni di sicurezza e praticità: ƒ la confezione in “SIRINGA PRERIEMPITA” per la semplicità e sicurezza d’uso. ƒ tra i prodotti in commercio quello che - stante la scheda tecnica ministeriale - presenti minori rischi clinici e controindicazioni, nonché miglior rapporto Si rileva con sorpresa che nell’elenco dei farmaci in gara la confezione “siringa preriempita” viene richiesta solo per un basso dosaggio (lotto 149*) e non anche nelle altre confezioni di dosaggio e rischio clinico maggiore, che vengono raggruppate in un altro L’incongruenza si appalesa maggiormente, confrontando i suindicati lotti 149 e 150 (*) con il lotto 148 fitomenadione ** - immediatamente precedente - nel quale vengono raggruppate formulazioni e dosaggi completamente diversi. Per quanto sopra esposto si richiede con urgenza che: • la “Colla di Fibrina” lotti 149 e 150 debba intendersi esclusivamente in confezione “siringhe preriempite” con classificazione AIFA di classe “A”; • il principio attivo - in analogia con altri lotti - venga aggiudicato ad un unico produttore, posto che l’impiego di tale farmaco è personalizzato e varia da paziente Si segnala che l’impiego esclusivo della confezione siringhe preriempite da 0,5 - di basso dosaggio - costringerebbe gli addetti all’apertura di numerose fiale, con costi umani ed Si sottolinea infine che - nel caso di evento avverso - si configura quale “malpratica” l’impiego contemporaneo - o in rapida sequenza di farmaci - dello stesso principio attivo di diversa produzione, le cui schede tecniche ministeriali riportino significative differenze. Colla di fibrina adesivo tiss 0,5 ml 2 siringhe preriempite fl-sir Colla di fibrina adesivo tiss 1ml fl o fl-sir 1.500 Colla di fibrina adesivo tiss 2ml fl o fl-sir 3.000 Colla di fibrina adesivo tiss 5ml fl o fl-sir 1.200 Risposta
Premesso che i quantitativi richiesti nel Lotto 150 sono relativi al fabbisogno ipotizzabile per gli impieghi prevalenti, nel rispetto di quanto riportato nelle schede tecniche dei prodotti, l’impostazione dei Lotti 149 e 150 è stata progettata al fine di garantire il massimo livello di concorrenza in gara, nel rispetto delle esigenze gestionali delle Aziende Sanitarie contraenti. Per tale motivo si ribadisce la composizione dei due Lotti suddetti. ¾ Chiarimenti al 14/01/2009
Domanda (Ranbaxy)
1) Avendo scaricato la documentazione per la fornitura di medicinali, in allegato 2a Schema offerta economica .xls, abbiamo trovato nel lotto 451a, la richiesta di 2 dosaggi diversi di Claritromicina sia di 250 mg e di 500 mg, vorremmo avere cortesemente chiarimento su quale dei due possiamo fare l’offerta e la conferma del quantitativo 2) Lo stesso per il lotto 451b con la stessa molecola. Risposta
4. nel Lotto 451, sub Lotto a, sovrapponibilità 1, è richiesto principio attivo Claritromicina orale in tutte le formulazioni disponibili in commercio (almeno 250 mg e 500 mg) fermo restando che l’aggiudicazione del medicinale avverrà al prezzo più basso del valore complessivo del Lotto, il cui quantitativo è espresso in mg. Ciò significa che la Ditta a. offrire in offerta economica (Busta C) il prezzo al mg del principio attivo Claritromicina. Si ricorda che, come previsto dallo stesso Disciplinare di gara, nel caso all’interno dello stesso sub-Lotto si richiedano più formulazioni e/o dosaggi, nell’Allegato 2a/2b si dovrà indicare un solo AIC e un solo prezzo di riferimento (per confezione e per U.M.) relativo all’AIC indicato e in allegato dovrà essere trasmesso un documento riepilogativo di tutti gli AIC offerti, completo di tutte le informazioni di cui agli Allegati 2a e/o 2b; b. offrire in offerta tecnica (Busta B) le schede tecniche di tutte le confezioni di medicinali offerti, che, nel caso specifico, sono quelli disponibili in commercio (almeno 250mg e Si ribadisce inoltre il quantitativo richiesto (espresso in mg). 5. il Lotto 451, sub Lotto b, sovrapponibilità 1, segue le stesse logiche sopra esposte. Domanda (Roche)
Si chiede nell’ ”All.4 Elenco medicinali” nella colonna “totale quantità in UM”: la quantità a quanti mesi di fornitura viene riferita? Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala che, come riportato dal Disciplinare di gara, pag. 3, il quantitativo riportato nell’Allegato 4 Elenco Medicinali fa riferimento al fabbisogno complessivo presunto delle Aziende Sanitarie dell’AVEN per il periodo di validità degli Ordinativi di Fornitura (3 anni). Domanda (Johnson)
Dall’analisi del Capitolato di gara, emergono alcuni spunti di riflessione in relazione alla descrizione del principio attivo richiesto al lotto n.150 “Colla di fibrina” avente per ATC la Premesso che tutti i sigillanti a base di fibrina vengono classificati con detta sigla,secondo il principio per cui i prodotti con formulazione analoga (cioè paragonabili per ingredienti, dose unitaria e via di somministrazione) devono avere un unico codice ATC, relativamente ai sigillanti di fibrina la categoria farmaco terapeutica di V livello fa riferimento alle associazioni di diversi principi attivi, evidenziando la convivenza di più sigillanti con una medesima ATC, ma con composizione qualitativa e quantitativa dei principi attivi In tal senso si è espressa anche la Regione Emilia Romagna che, tenendo conto dell’immissione in commercio di nuove forme farmaceutiche (sempre in siringa) aventi ATC B02BC30 ed attribuendo al medesimo ATC B02BC30 la definizione ASSOCIAZIONE DI EMOSTATICI LOCALI, valuta equivalenti tutte le specialità farmaceutiche con il Pertanto in relazione alla descrizione “Colla di Fibrina” di cui al lotto n. 150, si chiede di voler cortesemente chiarire che cosa debba intendersi con tale “principio attivo – Tale specifica si rende necessaria in quanto, premesso che tutti i “sigillanti” o “colle” a base di fibrina presenti in commercio appartengono alla medesima forma farmaceutica “Adesivo tissutale” e che sono tutti composti da associazioni di più e diversi principi attivi, l’uso consuetudinario della classificazione “colla di fibrina” non corrisponderebbe ad alcuna descrizione di principio attivo ne classificazione. Nella Farmacopea Europea (Sixth Edition 01/08 Volume 2 pag. 1890-1891), infatti, non è presente alcun riferimento a “Colla di Fibrina”, ma solo a “Fibrin Sealant Kit” (sigillante di fibrina), descrivendo i principi attivi nei due principali componenti (Fibrogeno Umano e La Farmacopea Ufficiale Italiana X Edizione, dal canto suo, recepisce e traduce “Fibrin Sealant Kit – Fibrini Glutinum” (Sigillante di Fibrina) in colla di fibrina – Fibrini Glutinum” evidenziando la medesima descrizione della Farmacopea Europea ovvero: “La colla di Fibrina è essenzialmente costituita da 2 componenti chiamati componente 1 (concentrato di Fibrinogeno), una frazione proteica contenente fibrinogeno umano e fattore XIII umano, e componente 2, una preparazione contenente trombina umana”. Nella stessa direzione è orientato il Prontuario Terapeutico Nazionale, che fa riferimento ad “adesivo tissutale” quale forma farmaceutica ed alla corretta descrizione di ciascun componente della soluzione alla voce principi attivi. Lo stesso confronto dei Riassunti delle Caratteristiche del Prodotto dei sigillanti a base di fibrina presenti in commercio evidenzia: • la medesima denominazione “adesivo tissutale” associato al nome della specialità • la medesima forma farmaceutica “adesivo tissutale”; • la sovrapposizione dei principali componenti (Proteine Coagulabili Umane, Fibrinogeno, Fibronectina, Trombina umana, Calcio Cloruro). Risposta
L'indicazione del codice ATC B02BC30 è da intendere in senso estensivo alle associazioni di emostatici locali; in particolare per il lotto 150 si intendono i sigillanti a base di fibrina (variamente denominati) nei dosaggi previsti nel Lotto di gara. Domanda (Bayer)
Se una ditta partecipa a più lotti (es. 10 lotti) dovrà presentare: Busta B: 1 busta contenente 10 distinte buste per ogni lotto;
Busta C contenente Î 2 buste: una per la gara tradizionale + relativo Cd-Rom e una per
La suddivisione per singolo lotto quindi è prevista solo per la Busta B? Busta A: è possibile inserire il Cd-Rom con l’elenco lotti in formato elettronico nella relativa
Risposta
1. Allo scopo di garantire il corretto svolgimento delle attività di aggiudicazione, soprattutto nel caso in cui una Ditta concorrente presenti offerta, sia per Lotti aggiudicabili tramite gara tradizionale, sia per Lotti aggiudicabili tramite asta elettronica è fatto carico alle Ditte concorrenti di inserire in Busta B tante buste quanti sono i differenti Lotti a cui si intende partecipare. Nel caso da Voi proposto dovranno essere inserite in Busta B 10 differenti 2. Per quanto riguarda le offerte economiche (Busta C) le buste separate sono richieste per i due Allegati: Schema offerta economica (Allegato 2a) – Lotti aggiudicabili con gara tradizionale e Schema offerta economica (Allegato 2b) – Lotti aggiudicabili con asta elettronica, come previsto dal Disciplinare di gara, par. 3. Il cd-rom contenente le offerte economiche deve essere inserito in Busta C. All’interno del cd-rom devono essere copiati i due file modello Allegato 2a “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di gara tradizionale) e modello Allegato 2b “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di asta elettronica). Nel caso da Voi proposto dovranno essere inserite in Busta C 2 differenti buste contenenti La suddivisione per singolo lotto quindi è prevista solo per la Busta B. Il cd-rom contenente l’elenco dei Lotti ai quali si intende partecipare deve essere inserito Domanda (Allergan)
La compilazione dell’offerta economica deve essere fatta utilizzando l’apposito modulo La stampa su cartaceo dell’offerta dovrà prevedere la stampa dei lotti presentati? In questo caso come è possibile parzializzare la stampa se il foglio è protetto? Anche la copia su CD dovrà prevedere i soli lotti offerti? Risposta
1) La compilazione dell’offerta economica deve essere fatta utilizzando l’Allegato 2a “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di gara tradizionale) e/o l’Allegato 2b “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di asta elettronica). 2) La stampa di tali Allegati deve essere completa, comprendente, quindi, anche i Lotti per Sia per il formato cartaceo che per quello elettronico dei suddetti Allegati, andranno inserite le informazioni per i soli Lotti per i quali si presenta offerta; le rimanenti righe di Domanda (Hikma)
La numerazione dei lotti nell’Elenco codici CIG non è consequenziale, ci confermate che per il lotto n. 477 gara tradizionale non c’è nulla da pagare? Risposta
Come previsto dall’Autorità dei lavori pubblici, Deliberazione 10/01/2007, art. 2, per i Lotti con valore posto a base di gara inferiore a 150.000 Euro non è previsto il pagamento del contributo; la base d’asta del Lotto in questione è di 135.000 Euro, di conseguenza non è Non vi è elenco codici CIG per i lotti in Asta Elettronica ci confermate che per nessun lotto in asta elettronica non c’è nulla da pagare? Risposta
l’Allegato 6 Elenco codici CIG contiene l’elenco dei codici CIG e gli importi dei contributi sia per i Lotti aggiudicabili mediante gara tradizionale sia per i Lotti aggiudicabili mediante Quasi tutti i Lotti aggiudicabili mediante asta elettronica prevedono il pagamento del contributo, come previsto dallo stesso Allegato. ¾ Chiarimenti al 12/01/2009
Premesso che il fabbisogno costituito da 1034 Lotti risulta comprendere la complessiva necessità di farmaci di normale impiego ospedaliero per le varie strutture ospedaliere dell’Area Vasta Emilia Nord, si rileva l’assenza fra i suddetti lotti del P.A. DONEPEZIL (inibitori della aceticolinesterasi ed affini). • quali sono le ragioni che hanno portato all’omissione all’interno del fabbisogno ospedaliero del P.A. Donepezil ed affini; • se tale assenza è dovuta alla successiva indizione di altra procedura di gara per il Risposta
Per mero errore materiale il principio attivo del medicinale di cui al Lotto 880 è stato riportato come “donezepil” invece che “donepezil”. Unità di misura per
SOVRAPPO
Totale quantità
PRINCIPIO
la formulazione del
NIBILITA'
FARMACEUTICA e
D'IMPIEGO
DOSAGGIO
Deposito provvisorio: la durata è di 180 gg dalla data di presentazione dell’offerta?
(30/01/09). Gli importi della cauzione sono riferiti ai due anni dell’appalto o dobbiamo moltiplicare ogni importo da Voi indicato per due? Modalità aggiudicazione: a tale paragrafo indicate solamente alcuni lotti. Qualora i nostri
non rientrassero in quelli da Voi riportati, viene comunque riconosciuto il punteggio tecnico Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala quanto segue: 1. come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 28, la cauzione provvisoria, deve avere validità per un periodo non inferiore a 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta, con impegno all’eventuale rinnovo nel caso in cui alla sua scadenza non sia ancora intervenuta l’aggiudicazione; 2. la cauzione provvisoria non è legata alla durata dell’appalto ma copre il caso di mancato adempimento degli obblighi derivanti dalla partecipazione alla gara. Gli importi da presentare sono quelli esplicitati nell’Allegato 7 Basi d’Asta; 3. nel paragrafo “Modalità di aggiudicazione della gara” vengono riportate le modalità di aggiudicazione della gara per tutti i 1034 Lotti. Per alcuni Lotti (Lotti 169, 578, 583, 586, 590, 597, 631) l’aggiudicazione a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa (in questo caso sono esplicitate le modalità di attribuzione del punteggio tecnico e di quello economico). Come previsto dallo stesso paragrafo, l'aggiudicazione dei rimanenti Lotti avverrà in base a quanto previsto all'art. 82 del DLgs n. 163/2006, e cioè a favore dell’offerta al prezzo più basso (in tale caso non sono esplicitate le modalità di attribuzione del punteggio tecnico e di quello economico perché l’aggiudicazione è, appunto, al prezzo più basso). 1) La documentazione contenuta nelle Buste B deve essere firmata dal Legale Rappresentante; si intende che devono essere firmate anche le schede tecniche in tutte le 2) Chiedete una dichiarazione, in merito alle informazioni fornite coperte da segretezza; nel caso non siano presenti tali riserve dobbiamo presentare comunque una dichiarazione di assenza di tale situazione o possiamo omettere di presentare il documento? 3) Al punto 5 del Disciplinare di gara, nel caso la Ditta concorrente partecipi a più Lotti, il plico sigillato così come sopra indicato, dovrà contenere: • un’unica busta “A”, contenente la documentazione amministrativa, le Buste Elenco • un’unica busta “B”, contenente internamente differenti buste (cd. Buste Lotti) in base ai differenti Lotti per i quali l’impresa partecipa; • un’unica busta “C”, contenente le differenti buste Offerte Economiche cartacee e il cd rom contenente le offerte in formato elettronico. Vuol dire che nella busta “B” e “C” dovranno essere inserite tante buste quanti sono i lotti 4) Vorremmo sapere inoltre se con la documentazione amministrativa dovrà essere resa Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala quanto segue: 1. come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 9, tutta la documentazione contenuta nelle Buste B deve essere firmata dal Legale Rappresentante della Ditta concorrente o persona munita di comprovati poteri di firma, la cui procura sia stata prodotta nella Busta “A” (in caso di R.T.I. si veda il paragrafo “Partecipazioni di RTI e Consorzi”). Tale disciplina è valida per tutta la documentazione contenuta nella Busta B e, di conseguenza, anche per le schede tecniche dei medicinali offerti; 2. come previsto dal Disciplinare di gara, pag 10, la Ditta concorrente deve dichiarare quali tra le informazioni fornite, inerenti all’offerta presentata, costituiscano segreti tecnici e commerciali, pertanto coperte da riservatezza (ex art. 13 D. Lgs. n. 163/2006). Nel caso non siano presenti tali riserve la Ditta concorrente può 3. allo scopo di garantire il corretto svolgimento delle attività di aggiudicazione, soprattutto nel caso in cui una Ditta presenti offerta sia per Lotti aggiudicabili tramite gara tradizionale sia per Lotti aggiudicabili tramite asta elettronica, è fatto carico alle Ditte di inserire, per l’Offerta Tecnica (Busta B), tante buste in numero uguale ai differenti Lotti a cui partecipa. Per quanto riguarda le Offerte Economiche (Busta C) le buste separate, come previsto dal Disciplinare di gara, par. 3, sono relative ai - Schema Offerta Economica (Allegato 2a) - Lotti aggiudicabili con gara - Schema Offerta Economica (Allegato 2b) - Lotti aggiudicabili con asta Appare, in ogni modo, importante che le Ditte concorrenti presentino offerta come esplicitato nel Disciplinare di gara, si consiglia, quindi, allo scopo di evitare eventuali errori pregiudizievoli della validità dell’offerta, di riporre particolare attenzione alla lettura del paragrafo suddetto; 4. per la partecipazione alla gara non è richiesta copia dell’Allegato 5 Schema di Convenzione firmato. La firma di tale Allegato sarà rimessa, per le Ditte aggiudicatarie, alla successiva fase di stipula della Convenzione. Per il lotto 169, delle epoietine, con aggiudicazione a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa (punti qualità più prezzo) non viene riportato nessuno schema o formula che mi permetta di fare una valutazione del punteggio del prezzo (max 85). E’ possibile Risposta
La formula per il calcolo del punteggio economico dei Lotti aggiudicabili mediante offerta economicamente più vantaggiosa è riportata nel Disciplinare di gara, pag. 21. Si chiedono delucidazioni sui principi attivi, le forme farmaceutiche, le quantità e gli importi in quanto, in particolare per i lotti 474 e 476, gli importi a base d’asta/quantitativi in gara Inoltre chiediamo di conoscere se il quantitativo riportato nell’elenco medicinali fa riferimento al fabbisogno biennale o annuale. Risposta
Per mero errore materiale, i prezzi unitari da cui si è ricavata la base d‘asta per i medicinali di cui ai Lotti 474 e 476 sono stati invertiti. Di seguito le basi d’asta corrette comprensive degli importi della cauzione: Valore posto a Base d'Asta
Importo cauzione
Importo cauzione provvisoria in presenza di
del Lotto
provvisoria
di certificazioni del sistema di qualità
Si chiede di conoscere se il quantitativo riportato nell’elenco medicinali fa riferimento al Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala che, come riportato dal Disciplinare di gara, pag. 3, il quantitativo riportato nell’Allegato 4 Elenco Medicinali fa riferimento al fabbisogno complessivo presunto delle Aziende Sanitarie dell’AVEN per il periodo di validità degli Ordinativi di Fornitura (3 anni). Chiediamo di precisarci se nelle varie fasi di gara è previsto l’utilizzo della marcatura temporale delle offerte oltre a quello della firma digitale. Risposta
In merito alla Vostra richiesta di chiarimenti si segnala quanto segue: 1. la firma digitale è richiesta solamente in caso di trasmissione da parte della Ditta aggiudicataria dell’asta elettronica dell’Allegato 2b Schema presentazione offerta economica, nei modi e nei tempi previsti dal Disciplinare di gara, par “Asta 2. non è previsto l’utilizzo della marcatura temporale. I due file contenenti rispettivamente il “modello Allegato 1a” e il “modello Allegato 1b” (elenco dei lotti) devono essere presentati su un unico cd-rom? Risposta
I due Allegati 1a “Elenco Lotti” e 1b “Elenco Lotti in asta” dovranno essere copiati in un unico cd-rom, rispettando la modalità di compilazione e la denominazione dei file come Il/I cd-rom di cui al punto 1 va inserito direttamente nella busta A, contrariamente ai due elenchi di lotti in formato cartaceo che vanno prima inseriti in singole buste separate? Risposta
Il cd-rom contenente i due file Allegato 1a “Elenco Lotti” e/o Allegato 1b “Elenco Lotti in asta” deve essere inserito nella busta A. Gli elenchi dei Lotti in formato cartaceo devono essere inseriti in buste separate riportanti le diciture previste dal Disciplinare di gara. Le buste suddette devono essere inserite nella A pag. 8 del Disciplinare di gara si dice: “quanto richiesto alle lettere precedenti della busta A deve essere sottoscritto dal Legale Rappresentante/Procuratore speciale”. Chiaramente ciò non si applica alla cauzione provvisoria, impegno del fideiussore e ricevuta in originale del versamento CIG, che non prevedono una tale sottoscrizione? Risposta
Ciò che si intende debba essere sottoscritto dal Legale Rappresentante della Ditta concorrente sono le lettere da A a F della Busta A (cnf. Disciplinare di gara, pag. 5). Per quanto riguarda gli allegati alla Busta A è necessario sottoscrivere ogni pagina degli elenchi dei Lotti in formato cartaceo, come esplicitamente richiesto dallo stesso I due file contenenti rispettivamente il “modello Allegato 2a” e il “modello Allegato 2b (schema offerta economica) devono essere presentati su un unico cd-rom? Risposta
I due Allegati 2a “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di gara tradizionale) e 2b “Schema offerta economica” (valido per i Lotti aggiudicabili nella fase di asta elettronica) dovranno essere copiati in un unico cd-rom, rispettando la modalità di compilazione e la denominazione dei file come previsto dal Disciplinare di Il prezzo di riferimento per confezione (prezzo al pubblico o prezzo ex factory) deve Risposta
Come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 24, “i prezzi devono essere indicati IVA Il prezzo di riferimento espresso per U.M. come va calcolato? È corretto, nel caso di prezzo al pubblico per U.M., procedere in questo modo (prezzo al pubblico per confezione IVA inclusa: contenuto di U.M. per confezione) x (scorporo IVA)? Risposta
Il prezzo di riferimento espresso per unità di misura (U.M.) può essere calcolato dividendo il prezzo di riferimento per confezione per il contenuto di Unità di Misura (U.M.) per confezione; tutti i prezzi si intendono IVA esclusa. Nel caso specifico, la metodologia da Voi indicata appare corretta, fermo restando che è la Ditta concorrente l’unica responsabile della correttezza della propria offerta. Relativamente all’offerta cartacea, i modelli “Allegato 2a” e “Allegato 2b” (schema offerta economica) vanno restituiti firmati integralmente o solo le pagine contenenti i prodotti offerti? È possibile eventualmente filtrare il file in maniera tale da visualizzare, stampare e Risposta
Allo scopo di evitare eventuali disallineamenti nella compilazione delle offerte da parte delle Ditte concorrenti e nel confronto delle stesse da parte dell’Agenzia non è possibile modificare i format degli Allegati 2a e 2b né in formato elettronico né in formato cartaceo: l’offerta cartacea andrà quindi stampata e presentata in formato integrale a prescindere Inoltre, come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 34, i modelli “dovranno essere firmati in ogni pagina dal Legale Rappresentante della Ditta concorrente o persona munita di comprovati poteri di firma, la cui procura sia stata prodotta nella Busta A”. I prezzi al pubblico ed i prezzi ex factory da esprimere con un numero di decimali non superiore a due sono solamente quelli di riferimento per confezione o anche quello di Risposta
I prezzi da esprimere con un numero di decimali non superiori a 2 (due) sono dettagliatamente indicati negli Allegati 2a e 2b, ossia: - Prezzo di riferimento per confezione (IVA esclusa) max 2 cifre decimali - Prezzo di riferimento per U.M. (Prezzo al pubblico per U.M. (IVA esclusa) max 2 cifre decimali ovvero Prezzo ex factory per U.M. max 2 cifre decimali) La busta B deve contenere nn buste divise per lotti? Se sì la documentazione in comune a tutti i Lotti va inserita direttamente nella busta grande B? Risposta
Come previsto dal Disciplinare di gara, pag. 17, nel caso la Ditta concorrente partecipi a più Lotti, il plico dovrà contenere un’unica busta “B”, contenente internamente differenti buste (cd. Buste Lotti) in base ai differenti Lotti per i quali l’impresa partecipa: in questo caso sarebbe opportuno che l’eventuale documentazione tecnica comune a tutti i Lotti per cui si presenta offerta fosse contenuta in ognuna delle Buste Lotti. Allo scopo di facilitare la preparazione dell’offerta, è facoltà delle Ditte concorrenti, qualora tale documentazione comune sia caratterizzata da un volume elevato di materiale, inserirla direttamente in un’unica busta separata da inserire nella Busta B. L’acquisto di formulazioni o dosaggi aggiuntivi non espressamente richiesti in gara (punto 2.7 Capitolato Tecnico) deve intendersi applicato solo a quelli di nuova commercializzazione nel periodo di validità della gara o anche a quelli attualmente Risposta
Tale clausola sarà applicata, nel rispetto di quanto previsto dal Capitolato Tecnico, ai medicinali presenti a listino nel periodo di validità della gara, a prescindere dal fatto che siano attualmente commercializzati o siano prodotti che verranno commercializzati in seguito all’aggiudicazione della gara.

Source: http://www.intercent.it/DocumentazioneBando/GaraMedicinaliAVEN_Chiarimenti_19.01.09.pdf

Slide

Blue Quadrant MET Worldwide Flexible Fund Investment Obj ective and univ erse Portfolio facts Investment Objective Portfolio Managers The portfolio mandate requires the manager to invest allocated funds in a range of equity securities, both local and offshore in order to generate sustainable real returns over the long-term. The objective of

jogalkotas.hu

OKTATÁSI MINISZTER TERVEZET! Tárgy: az érettségi vizsga részletes követelményeiről szóló40/2002. (V. 24.) OM rendeletmódosításáról Budapest, 2006. február VEZETŐI ÖSSZEFOGLALÓ Megjelent a Kormány 256/2005. (XII. 7.) Korm. rendelete az érettségi vizsgavizsgaszabályzatának kiadásáról szóló 100/1997. (VI. 13.) Korm. rendelet módosításáról,amely a

Copyright © 2010-2014 PDF pharmacy articles